E’ proprio nell’isola di Pantelleria che il cappero, arbusto selvatico e resistente, trova il suo habitat naturale, adattandosi perfettamente alla conformazione del terreno di origine vulcanica e beneficiando della grande esposizione al sole.

I capperi sono i boccioli non ancora aperti che vengono raccolti a mano, tornando sulla pianta diverse volte ogni giorno, all’alba o nel tardo pomeriggio, per coglierli nel momento prima della fioritura. Divisi in base alle dimensioni vengono salati con sale marino, azione che sprigiona tutto il loro aroma aspro e piccante.